05.05 – Padova – 2000 in corteo contro Buona Scuola e Buona Università di Renzi

Oggi, 5 maggio, tutto il mondo della formazione ha fermato le proprie attività quotidiane di studio, insegnamento e ricerca per riversarsi nelle piazze di tutto il paese. Oggi in migliaia hanno aderito allo sciopero generale finalmente indetto per contestare  la riforma della cosiddetta “buona scuola” proposta dal governo Renzi ed i famigerati test INVALSI.

Oggi, anche qui a Padova in 2000 da tutto il mondo della formazione, in un corteo autoconvocato, abbiamo ripreso e animato le vie di questa città, con una manifestazione rumorosa e partecipata.

Student*, ricercator*, lavorator*, insegnant* si sono di nuovo fatti avanti per opporsi al proseguimento del modello che sta ormai da tempo distruggendo e ristrutturando tutto il processo formativo pubblico, libero e critico. Contro una riforma che continua a tagliare fondi, frantuma una gestione collettiva e democratica, che aziendalizza,  promuove una competizione selvaggia sia tra studenti che tra lavoratori e privilegia le menti aride e quadrate.
Questa giornata ha voluto lanciare in maniera risoluta un messaggio ben preciso: questo ddl è inemendabile e va ritirato, siamo indisponibil* ad ogni compromesso su questa riforma e su ogni altra che attaccherà il mondo della formazione e della ricerca!

Oggi siamo di nuovo sces* nelle piazze contro la buona scuola- azienda e contro la prossima “buona università”, per dire che siamo stuf* di dover meritare la formazione, siamo stuf* di veder precarizzare e sfruttare sempre più le figure professionali che vi lavorano, siamo stuf* di formarci tramite stages e tirocini gratuiti e una didattica sempre più scadente e imposta da logiche aziendalistiche. Siamo stuf* di reprimere i nostri desideri per autoimprenderci e autosfruttarci cullati dalla promessa di un lavoro che non arriverà mai!

Oggi contro l’irremovibilità del governo Renzi ci siamo rimess* in movimento e non ci fermeremo più. Per questo il 12 Maggio, altra giornata di sciopero e boicottaggio contro i test INVALSI nelle scuole superiori, rilanciamo con un’assemblea pubblica nel dipartimento di Scienze Politiche, cui invitiamo largamente a partecipare  tutte le componenti del mondo della formazione, per organizzare e far risuonare ancor più le nostre lotte.

Guarda le foto

Guarda il video: