#Padova – Perquisizioni, domiciliari e obblighi di dimora per il #14N

Alle 13:30 conferenza stampa sul Listòn e alle 18 presidio in Piazza Antenore. La libertà di movimento è sotto un attacco strategico. A Padova cinque attivisti del CSO Pedro, Bios Lab e del Coordinamento Studenti Medi sono stati perquisiti in primissima mattinata, ricevendo la notifica di quattro obblighi di dimora e un arresto domiciliare.

«Padova infopoint/3»: Il magnifico erede designato

di Sebastiano Canetta e Ernesto Milanesi PROLOGO: Job Educational Act Lunedì 10 Marzo 2014, inaugurazione del 792° anno accademico del Bo, il rettore Giuseppe Zaccaria apprende la “nuova” linea politica. Il magnifico ha appena incassato la prima uscita ufficiale del governo Renzi, più che una cortesia da parte della collega Stefania Giannini, ministro dell’istruzione, università e ricerca. La professoressa […]

Padova – Perquisizioni all’alba sul #14N

Questa mattina all’alba le forze di polizia hanno perquisito alcune abitazioni di attivisti del Cso Pedro con la scusa di ricercare ulteriori prove per dimostrare la colpevolezza di chi ha deciso di essere in piazza il #14N. Inoltre hanno preannunciato l’applicazione di un soggiorno obbligato ad un compagno. Questa “grande” operazione, che si è rivelata […]

20.11 – La ministra Giannini rinuncia alla visita. Gli strikers fanno paura!

La sfida lanciata dai soggetti precari per la giornata dello sciopero sociale del 14 novembre si può considerare vinta. In tutto il paese e in tante città europee il percorso del Social Strike ha finalmente portato nella discussione comune dei temi che fino ad ora erano rimasti solo dentro circuiti ristretti. Richieste di reddito, autodeterminazione, […]

#14n è Sciopero Sociale! Gli strikers invadono e bloccano la città! Cariche della polizia

Oggi, 14 novembre, a Padova come in altre 60 città italiane, si è svolto lo Sciopero Sociale, una mobilitazione completamente autorganizzata dal basso, che ha dato la possibilità a studenti, precari, migranti e a tutte quelle soggettività non rappresentate dalle organizzazioni sindacali, di esprimersi e mobilitarsi.  Su quelle stesse soggettività  il “democratico”governo del mediatico Renzi, […]

12.11 – Ufficio stage e tirocini dell’Università chiuso per lavori…gratuiti! Verso lo #ScioperoSociale

L'avevamo annunciato venerdì scorso, oggi abbiamo mantenuto questa promessa. In occasione del 7 novembre, giornata internazionale di denuncia dei luoghi dell'avviamento alla precarietà, una critical mass voleva entrare nell'Ufficio Stage e Tirocini dell'Università per denunciare la sua compromissione con il programma europeo Garanzia Giovani e le convenzioni che ha aperto con varie aziende sul territorio; delle convenzioni che regalano lavoro gratuito […]

Strikers Declaration #05: Cosa fa la buona scuola?

“Vi propongo un patto, un patto educativo” Matteo Renzi inizia così la sua lezione al paese, annunciando di basare la sua “buona scuola” sui mantra della valutazione e del merito. Renzi si dimentica forse di spiegare quale sia il reale ammontare dei tagli, ben nascosto dietro le sue promesse: si inizia con una sforbiciata di […]

Dall’università alla città il razzismo non è di casa!

Mercoledì  5 Novembre siamo stati testimoni dell'ennesimo episodio di razzismo che ha coinvolto la Polizia Municipale di Padova. Due signori con un bambino di 3 o 4 anni  bevono un caffè all'interno dell'androne dell'ex-facoltà di Scienze Politiche in via del Santo, mentre cercano riparo dalla pioggia battente all'esterno. Due vigili di passaggio decidono di identificarli, […]

15.10 – Padova, #siamotornati! Il BiosLab riprende casa!

Lo sgombero del 22 agosto è arrivato all’improvviso, ci ha tolto i muri che avevamo pulito e decorato e i materiali prodotti in sei mesi di occupazione, ma non ha scalfito neanche per un istante i nostri progetti. Ci ha fatto perdere tempo, questo sì, mentre la crisi morde e l’autunno si scalda, mentre Bitonci […]

10.10 – “Da scuole e ateneo alla città, no valutazione no precarietà”

Questa mattina centinaia di studenti delle scuole superiori e universitari, precari, disoccupati, migranti, lavoratori, si sono riuniti in piazza e hanno dato vita ad un corteo che ha attraversato l'intero centro cittadino, in barba al cielo plumbeo che minacciava pioggia e all'imponente dispiegamento di forze dell'ordine che ha tentato invano di intimidire il corteo. Un […]